Recensioni

Attila

Modena, 2  febbraio 2017

...Sul podio Aldo Sisillo ha diretto l'Orchestra dell'Opera Italiana e il coro del Teatro modenese con impronta giovanilverdiana, neologismo creato al momento, ma che esprime più di ogni altro termine una conduzione vivace e sonora, ma sostanzialmente adeguata agli "anni di galera". Alla fine applausi per tutti
Paolo Zoppi
Gazzetta di Parma, 4 febbraio 2017

....Dal podio il M° Aldo Sisillo ha imposto alla composta e solerte Orchestra dell'Opera Italiana dei tempi sostenibili per le voci in un ottimo rapporto buca palcoscenico, dominando le dinamiche e imprimendo un ritmo incalzantee alle pagine più qurantottesche riservando slanccio lirico ai momenti di incantata e sognante melodia nei unti più ssuggestivi dell'opera: il magnifico preludio, l'ariaa "Nel fulgente nuvolo", e il "Sogno" di Attila, altrettanti punti di rapinosa bellezza.
Andrea Merli
I teatri dell'Est e non solo,  6/2/2017

..La direzione di Aldo Sisillo è stata precisa, attenta nell’accompagnare i cantanti nei loro momenti solistici, scattante nelle cabalette, talvolta un po’ eccessiva nei volumi (il teatro di Modena ha una buonissima acustica e non è necessario “calcare la mano”): insomma un Attila accattivante e mai noioso....
Ugo Bedeschi
Operaclick, 10 febbraio 2017

La direzione del maestro Aldo Sisillo è stat equilibrata, elegante, tranquilla....èriuscita a dare risalto ai contrasti e ai chiaroscuri, a valorizzare una sonorità corposa pur senza enfasi, aiutando i personaggi a emergere su un'Orchestra dell'Opera Italiana in piena forma.
Mirko Bertolini
Teatro.it, 2/2/2017